Flebysan è un'azienda specializzata nello studio e nella creazione di calze elastiche contenitive, ortopediche, contenitive sportive. Collaboriamo con l'Università di Ferrara per migliorare la ricerca in questo settore e il know how aziendale. Con le Calze elastiche contenitive di Floebysan, produttore di Rovigo, in Italia, e il contributo scientifico dell' Università di Ferrara, otterrai il miglior prodotto senza rinunciare all'eleganza. Le calze di Flebysan sono leader nel mondo delle calze contenitive, ortopediche, elastiche, operatorie e nella prevenzione delle malattie delle vene. Il nostro partner nello studio delle calze elastiche, l' Università di Ferrara, è sinonimo della nostra qualità ed eccellenza. Affidati a flebysan per la scelta delle tue calze elastiche contenitive, operatorie ed eleganti.

PRODOTTI
Linea Calze terapeutiche
taglie
dalla 2a alla 6a
1° classe di compressione
Trattamento conservativo delle varici primitive e dei disturbi ad essi associati (pesantezza, stanchezza, bruciore, crampi,…). Varici della gravidanza con edema reversibile. IVC e gravidanza nella stagione estiva. Mantenimento dopo sclerotrapia o chirurgia. Profilassi della TVP, interventi di artroprotesi, dopo apparecchio gessato.
2° classe di compressione
Trattamento delle varici con edema reversibile, dopo trombosi venosa profonda (TVP) o tromboflebiti.Nel trattamento compressivo post-safenectomia. Post-varicectomia, varici conclamate in gravidanza, linfedemi lieve.
3° classe di compressione
Trattamento dell'insufficienza venosa cronica al III° stadio (sindrome post-trombotica). Edema marcato non reversibile. Ulcere pregresse o in atto. Linfedema.
colori
caratteristiche e modelli
CLASSE 1
Classic: 74% poliammide 26% elastam.
Cotton: 50% poliammide 30% cotone 20% elastam.

CLASSE 2
Classic: 75% poliammide 25% elastam.
Cotton: 46% poliammide 30% cotone 24% elastam.

CLASSE 3
Cotton: 48% poliammide 29% cotone 23% elastam.

Dispositivo medico di classe I DIR 93/42 e successive modifiche.

Per la disponibilità di modelli e taglie consultare la scheda in calce.

TAGLIE E MODELLI
manutenzione
Al fine di preservare la funzionalità elastocompressiva della calza, se ne raccomanda il lavaggio quotidiano, soprattutto se si fa uso di creme o unguenti, preferibilmente a mano a circa 30 °C con sapone o detersivo neutro, risciacquare con abbondante acqua tiepida, non strizzare, asciugare lontano da fonti di calore e dal sole, non stirare. Per il modello autoreggente — prima del lavaggio quotidiano detergere le parti siliconate con panno pulito e asciutto, imbevuto con alcool per togliere residui di sebo cutaneo.
istruzioni d'uso
Nell’indossare la calza/gambaletto, avere cura di rovesciarla dall’alto sino al tallone e con l’aiuto del puntale in dotazione (solo per modello a punta aperta), posizionato sul piede, introdurre la calza fino al collo del piede e successivamente accompagnarla sino al polpaccio o coscia, avendo cura di stenderla onde evitare pieghe, poi togliere il puntale dalla punta, infine con piccoli movimenti a mani aperte, procedere alla sistemazione lungo l’arto in modo che sia correttamente posizionata. In caso di arti particolarmente gonfi, effettuare le operazioni predette al mattino appena svegli e rimanendo stesi; farsi eventualmente aiutare da una seconda persona. Si raccomanda che l’arto sia asciutto; un ulteriore aiuto si può avere cospargendo la cute con del talco, salvo allergie specifiche, e/o utilizzando guanti in gomma. Per i modelli con chiusura a velcro, far combaciare perfettamente le due parti onde evitare che il velcro possa danneggiare la trama della calza, o gli indumenti indossati.

Trattamento conservativo delle varici primitive e dei disturbi ad essi associati (pesantezza, stanchezza, bruciore, crampi,…). Varici della gravidanza con edema reversibile. IVC e gravidanza nella stagione estiva. Mantenimento dopo sclerotrapia o chirurgia. Profilassi della TVP, interventi di artroprotesi, dopo apparecchio gessato.Trattamento delle varici con edema reversibile, dopo trombosi venosa profonda (TVP) o tromboflebiti.Nel trattamento compressivo post-safenectomia. Post-varicectomia, varici conclamate in gravidanza, linfedemi lieve.Trattamento dell'insufficienza venosa cronica al III° stadio (sindrome post-trombotica). Edema marcato non reversibile. Ulcere pregresse o in atto. Linfedema.